Home » TUTTO TORNEI ... e altro » TORNEO MASCHILE PRINCIPIANTI

TORNEO MASCHILE PRINCIPIANTI

NONOSTANTE LA PIOGGIA VA IN SCENA IL 1° TORNEO MASCHILE RISERVATO AI PRINCIPIANTI DELL'A&N FUTURE TENNIS VALIDO PER LA STAGIONE 2013/14...VEDIAMO COME E' ANDATA !!!

(Cliccare sulla locandina qui a fianco per leggere l'articolo)

24/11/13

 I campi dell’airone, dopo la pioggia battente dei giorni passati, ci hanno permesso di svolgere il primo torneo maschile principianti junior. Uno spiraglio di sole, in questa domenica di novembre, è riuscito a fare capolino sopra le nostre teste e a regalarci qualche momento tiepido. Un appassionante e caloroso pubblico ha reso ancora più divertenti e vive le gare. Tutti i giocatori hanno saputo mettere in campo grinta, capacità e motivazione, nessuno si è risparmiato.

Le gare sono state divise in gironi all’italiana e tabellone ad eliminazione diretta.

Parleremo con più enfasi della prima fase in cui l’emozione e la paura, in alcuni casi, hanno fatto da padrona e hanno tradito i pronostici già annunciati tra le fila delle tribune. Così Venanzoni pur giocando un tennis frizzante ma poco regolare si ritrova a non oltrepassare la fase a gironi; De Rubeis Lorenzo, inaspettata sorpresa, gioca con attenzione ma deve cedere il passo a chi è più regolare di lui; Di Maggio in un girone di giganti prova a difendersi con tutte le armi a disposizione ma ha avuto poche speranze; Moretti, ottimo regolarista, si vede portare via due partite praticamente in mano; Maretto mostra tutta la velocità e l’eleganza del suo tennis ma, anche lui, deve lasciare il passo per qualche killer point; Bazzano Ale pur giocando vivacemente (punti anche spettacolari) si ritrova a fare i conti col killer point in ben due partite; infine Fabiani, ben strutturato nei colpi, per disattenzione in alcune fasi di gioco perde l’occasione di passare alla seconda fase.

Il killer point, la disattenzione, l’emozione hanno frenato alcuni ma altri sono riusciti per bravura o per fortuna a proseguire il torneo e approdare nel tabellone ad eliminazione diretta. Si parte così alla conquista del torneo, match su match. Le partite diventano tutte sempre più avvincenti. Pagani e  Saccone, dopo lotte lunghe e faticose, approdano in semifinale: un plauso particolare va a Pagani, giocatore silenzioso e grintoso allo stesso tempo capace di riprendere palle già dichiarate chiuse.

Ferranti dopo aver sconfitto il “piccolo” Bazzano con il punteggio di 3/0 non veritiero perché nasconde dentro una acerrima battaglia, ha poi ceduto le armi al regolare Pagani per una manciata di punti. De Rubeis Andrea, invece, sorpreso di se stesso, giunge alla semifinale pieno di incredulità ed emozione convinto di poter dare ancora qualcosa ma stringe, sconfitto, la mano al concentrato e determinato Saccone. Cella e Lavazza perdono al primo turno con onore e dando vita a due emozionanti match.

Vanno elogiati Maretto, Pagani, Ferranti per aver giocato costantemente il rovescio, colpo che solitamente in questa fase di apprendimento viene “dimenticato” per far spazio all’indiscusso diritto. Concludiamo informando i nostri cari lettori che la finale tra Saccone e Pagani verrà giocata al più presto. Seguiteci! 

 

Annalisa Costa

26/11/2013 commenti (0)