Home » TUTTO TORNEI ... e altro » D3 MASCHILE

D3 MASCHILE

D3 MASCHILE - a.s.d. a&n future tennis

FORTUNA CHE GLI UFFICIALI DOVREBBERO ESSERE GENTILUOMINI...

(Cliccare sulla foto qui a fianco per leggere l'articolo)

01/07/12

In questa calda estate c'è ancora spazio per le nostre due D3 maschili, impegnate nella fase a gironi. Partiamo come sempre dagli "anziani" ovvero la squadra "A". Gli avversari di turno vengono da Cecchina e vengono con "furore"..."Capitan" Costantino Bianchi, "agnello sacrificale" si immola come sempre contro il n°1  avversario, contro il quale non può nulla. Un ex terza categoria lo batte senza appello nonostante il Costa abbia opposto una strenua resistenza, mettendo a segno alcuni pregevoli colpi. Più di questo non si poteva chiedere al capitano che chiude il primo semestre con uno zero nella tabella delle vittorie, ma onestamente con avversari come quello di oggi non ci sono rimpianti. Come al solito sul campo n°2 Daniele De Vincentis, secondo singolarista, è protagonista di una maratona che tra una pausa e l'altra arriva alle 3 ore e mezza. Alla fine Daniele la spunta al terzo set, confermando il suo buon momento di forma.
In nostro collaudato doppio Dell'Omo/Bianchi gioca abbastanza bene, ma stavolta le emozioni sono poche. Dall'altra parte della rete ci sono due "vecchie volpi" che giocano un doppio da "enciclopedia del tennis" portando così a casa il risultato per il 2-1 finale.
Ora ci aspetta l'ultima giornata, domenica prossima, ancora tra le mura amiche, speriamo di chiudere in bellezza perché un successo lo meriteremmo veramente. Siccome non ci facciamo condizionare dai risultati...puntiamo a far bella figura e a crescere in vista della prossima stagione.
Passando ai "ragazzi", anch'essi impegnati in casa contro il circolo Caio Duilio, ci sarebbe molto da dire, non tanto per quanto visto in campo, ma piuttosto per quanto "ascoltato"...
Nel primo match scende in campo in nostro Giuliano Attias contro un certo Giucastro. Inizia il riscaldamento e dopo una manciata di secondi, questo signorotto, comincia a lamentarsi perché a suo dire, Giuliano, non gli da "ritmo" per palleggiare...il tutto con tono irridente...
Inizia il match e al primo game dopo 50...sottolineo 50 secondi sul punteggio di 30-0, imbastisce la più patetica protesta per una palla vicina alla riga chiamata out. Dopo aver insultato il nostro giocatore, dandogli del ladro, e non contento di aver dato del ladro pure al giudice arbitro, se ne torna in campo e prima di servire, sempre in maniera spocchiosa afferma di poter vincere facilmente perché il suo avversario non sa giocare...
Prontamente viene redarguito dal giudice arbitro Giorgio Galloni, che con grande "aplomb" fa notare al Giucastro come il suo comportamento sia non solo antisportivo per un quarantenne (portati malissimo tra l'altro...) ma anche parecchio fuori luogo visto che erano stati giocati appena 2 punti!
La partita continua e alla fine Giucastro vince per 6/1 7/5 (ma non era un fenomeno? come si spiega questo equilibrio nel secondo set? mistero della fede...) ma il bello (brutto...) deve ancora venire!
Giucastro si scusa a modo suo...dicendo di non aver mai detto certe frasi irriguardose nei confronti di Giuliano...peccato che c'erano una decina di persone ad aver sentito compresi i suoi sconsolati e imbarazzati compagni di squadra...
Dico io (che non sono nessuno)...ma perché certa gente si ostina a giocare a tennis quando per la nostra economia dedicarsi a un lavoro socialmente utile sarebbe molto meglio ? braccia rubate all'agricoltura!
Per la cronaca un applauso vero va a Giuliano Attias, in primis, che nonostante la giovane età, ha mostrato grande maturità, giocando un grande match e lasciando stare il Giucastro in preda alla sua lucida imbarazzante follia.
Bravi anche Matteo Cassalini e Giuseppe Nelli che hanno disputato dei buoni match contro degli avversari molto forti che però oggi pomeriggio saranno tornati a casa con una vittoria sul campo, ma con molto poco da festeggiare...

G.G.
01/07/2012 commenti (0)