Home » TUTTO TORNEI &TENNIS » COPPA GABBIANI: FUTURE TENNIS...NOI SIAMO LEGGENDA...

COPPA GABBIANI: FUTURE TENNIS...NOI SIAMO LEGGENDA...

COPPA GABBIANI: FUTURE TENNIS...NOI SIAMO LEGGENDA... - a.s.d. a&n future tennis

16 e 17/02/2013, IN TUTTE LE "MIGLIORI SALE"...COSTANTINO, DANIELE, GIULIANO, GIUSEPPE, LEONARDO, MARIO...IN:"I CAVALIERI CHE FECERO L'IMPRESA"

e...LE DONNE VINCONO ANCORA!

(Cliccare sulla foto qui a fianco per leggere l'articolo)

17/02/13

Perché amo il tennis ? Per giornate come quelle vissute in questo fine settimana di un gelido febbraio. In due giorni la nostra squadra maschile scrive una pagina di grande tennis nella storia dell'a&n future tennis. Cominciamo dal principio della "storia"...iniziata sabato pomeriggio nel match contro "la Coccinella". Giuliano Attias e Mario Bianchi vincono con autentico punteggio i loro incontri (6/2 6/3), assicurandoci così la vittoria, perfezionata dal doppio Maurer/Nelli, che in due set portano il terzo punto a casa, chiudendo così la gara con un secco 3 a 0. Il capolavoro però arriva il giorno seguente...quando va in scena il match tra Future Tennis e "I Faraoni"...atto II.
Dopo la sospensione per pioggia di due settimane fa e la cocente  sconfitta in quel di Colleferro, diventa fondamentale l'incontro di domenica. Si ricomincia con Giuseppe Nelli, sotto di un set che purtroppo non replica la bella prestazione del giorno precedente e finisce per cedere anche il secondo parziale. Tocca quindi a Daniele De Vincentis cercare di portare il punto del pareggio. Detto...fatto...Daniele gioca trenta minuti di grande tennis e con un parziale di 6 giochi a da 1, rimonta lo svantaggio e forte del set vinto quindici giorni fa. chiude al tie-break del secondo set.
Quindi tutto è rimandato al doppio di spareggio. I nostri avversari a questo punto, credo, si siano pentiti di aver chiesto l'inversione del campo, perché sugli spalti si scatena la "torcida" guidata dal solito facinoroso con tanto di "manine animate"...
Le bianche spiagge di Ardea da dove arrivano I Faraoni, non saranno come le dune dell'Egitto, ma Capitan Costantino Bianchi, si traveste da "Re Scorpione" va a consiglio dai suoi sacerdoti...e dalle sabbie maledette del campo 2 dell'Augustea, invece della venerabile "Mummia", richiama a se due giovani virgulti (Mario Bianchi e Leonardo Maurer) che danno vita ad un doppio leggendario.
Dopo due set equilibrati (uno per parte) si arriva al long tie-break  dove ogni consiglio tecnico o tattico non può più cambiare il destino di una partita già scritta...scritta nel destino di ognuno di noi...perché quando sei in vantaggio 9/8, e un punto ti separa dal tutto o dal niente...non devi far altro che..."giocare il tuo gioco, quello che soltanto tu eri destinato a giocare, quello che ti è stato donato quando sei venuto al mondo...guardare la palla, colpirla senza paura, senza trattenere nulla, dandogli tutto te stesso..."...e il risultato non può essere che...10/8...con tanto di invasione finale del caldissimo pubblico di casa, per una vittoria che le sabbie del tempo non potranno mai cancellare e che resterà scritta nella memoria di chi ha amato, ama e amerà questo incredibile sport che è il tennis !!!

G.G.

Capitolo Donne...Cristina Borsini, Ilaria Barresi e Giulia Cantonetti completano la festa, confermando la seconda posizione in un girone che definire infernale è poco! Una sconfitta e due vittorie e tante partite giocate con il coltello tra i denti che ci porteranno all'ultimo difficilissimo incontro contro l'Appia Country che vale proprio il secondo posto. Il risultato è più che buono, calcolando che delle 5 squadre in gara, sulla carta eravamo...quinti...quindi fate un po' voi. Ricordiamo che le nostre ragazze stanno disputando la Coppa Gabbiani, sezione Open, ovvero la più difficile, dove ogni settimana si incontrano ex giocatrici di serie A o B. Aspettando Martina Capo, ferma ai box, causa lavoro (con questa crisi la scusa del lavoro ci può stare) e l'innesto delle baby Marica Pellecchia e Flavia Crescenzi, le veterane "tirano la carretta" con tanto sacrificio, ma anche con tanto entusiasmo. Un gruppo che può solo fare bene e che può arrivare dovunque.

G.G.


NOTA BENE:
UN PREMIO A CHI INDOVINA I FILM AI QUALI SI E' ISPIRATO IL NOSTRO "SCRIVENTE" NEL PRIMO DELIRANTE, MA ENTUSIASMANTE ARTICOLO...(MANDATE UNA MAIL NELLA SEZIONE CONTATTI)

17/02/2013 commenti (0)